Il CEZ ha ridotto del 12,5% il consumo di acque superficiali

Pubblicato: 04/04/2022 Paesi correlati:  Italia Italia

Nel 2021 sono stati utilizzati 348 milioni di metri cubi di acque superficiali, che rappresentano una riduzione del 12,5% e un risparmio di oltre 50 milioni di metri cubi di acqua rispetto al 2020. Il consumo di acqua potabile invece è diminuito di quasi 100.000 metri cubi, arrivando a 450.000 metri cubi.

Nel 2021 sono stati utilizzati 348 milioni di metri cubi di acque superficiali, che rappresentano una riduzione del 12,5% e un risparmio di oltre 50 milioni di metri cubi di acqua rispetto al 2020. Il calo è dovuto a una combinazione di misure di austerità e riduzione della produzione nelle centrali a carbone.

Il consumo di acqua potabile invece è diminuito di quasi 100.000 metri cubi, arrivando a 450.000 metri cubi.

Dal 2001 il prelievo di acque superficiali è diminuito del 21% e il consumo di acqua potabile del 69%. CEZ sta anche riutilizzando l'acqua che ha già utilizzato nelle aziende energetiche. L'acqua proveniente dai cicli di raffreddamento in uscita dalle centrali elettriche convenzionali viene utilizzata nelle turbine idrauliche, ad esempio a Mělník o Kořensko, sotto la centrale nucleare di Temelín.